Come creare un logo. Consigli, siti e programmi da usare

Che cos'è un logo?

Questa domanda probabilmente ti evoca l'immagine di una mela con un morso o una grande M gialla. D'altronde lo sappiamo tutti cos'è un logo, ma cerchiamo di capire perché è così importante e come crearne uno che sia efficace e memorabile.

logo Mcdonalds's ed Apple

Un logo è un simbolo che viene utilizzato per rappresentare un'azienda e i suoi prodotti o servizi. È il volto dell'attività che ci ricollega al brand, una parte essenziale di un insieme di elementi visivi che ci fa venire in mente la sua storia, i suoi valori e il messaggio che vuole trasmettere. Proprio così, un logo può trasmettere anche il tuo messaggio, ti riporto come esempio il logo di Amazon: la sua freccia gialla rappresenta un sorriso e allo stesso tempo va dalla A alla Z, cosa vuole comunicare il grande colosso americano? Che su Amazon puoi trovare qualsiasi cosa, dalla A alla Z.

logo amazon

Il logo attira le persone e ha un enorme impatto sulla prima impressione del tuo potenziale cliente proprio per questo nella sua progettazione nulla può essere lasciato al caso: devi far sì che la tua rappresentazione grafica sia facilmente identificabile e soprattutto che rimanga impressa nella mente del consumatore.

Pensa proprio alla M gialla e alla mela con il morso, ti hanno subito ricordato Apple e McDonald's, vero?

Per ottenere questo risultato il tuo logo dovrebbe essere:

  • semplice ma non banale
  • unico, originale e distinguibile da quello dei tuoi concorrenti
  • adatto al tuo target
  • integrato con il nome del tuo brand
  • versatile e adatto a qualsiasi supporto visivo

Chiariti questi punti dovrai passare alla sua ideazione e creazione.

Parti definendo la tua brand identity, la personalità del marchio, cosa ti rende unico e come ti vuoi posizionare nella mente del tuo potenziale cliente, aiutati rispondendo a queste domande:

  • - Cosa facciamo? E perché abbiamo creato quest'attività?
  • - A chi ci vogliamo rivolgere?
  • - Quali sono i nostri valori e la nostra mission?
  • - Cosa facciamo meglio di chiunque altro che ci distingue dagli altri?
  • - Quali sono le 3 parole che descrivono e riassumono il nostro marchio? Per esempio il tuo brand è professionale, serio, tradizionalista.
  • - Come vogliamo essere descritti dai nostri clienti?

La definizione della brand identity è importante per comprendere chi sei, in cosa credi, quali sono i tuoi obiettivi e il tuo tone of voice.

Quindi la fase successiva è quella della strategia creativa.

È il momento in cui devi trovare ispirazione e idee, fare una sessione di brainstorming – con i classici post it - potrà aiutarti!

brainstorming con post it

Coinvolgi le persone del tuo team così avrai diverse visioni. Tirate fuori tutte le proposte (anche quelle più brutte) scrivetele su un foglio e confrontatevi, dal dialogo le idee si moltiplicheranno.

Tips: tieni a mente le 3 parole che descrivono il tuo marchio, non avere paura di andare fuori dagli schemi, abbina elementi che di solito non assoceresti, senza però dimenticarti il tuo target pensando a quello che potrebbe piacere al tuo pubblico.

Per trovare l'ispirazione salvati tutte le illustrazioni, le grafiche e le combinazioni di colori che ti attraggono. Ecco alcuni siti da prendere come riferimento:

Quando raccogli le idee dai un occhio anche ai loghi dei tuoi concorrenti. Scopri cosa funziona bene per il tuo pubblico di riferimento e pensa a quello che invece servirà per distinguerti. Ad esempio il tuo concorrente è un azienda tradizionale, che vuole trasmettere serietà e porsi in modo formale al pubblico, quindi ha scelto un logo classico e monocromatico. Tu invece sei un'azienda giovane e innovativa, forse un logo moderno e un po' di colore potrà attirare l'attenzione.

Stampa quello che ti colpisce e crea un moodboard con le varie idee, i colori, gli schizzi, quindi individua lo stile che vuoi adottare. Classico, moderno, divertente? Vediamone alcuni:

Classico e senza tempo

Quelli moderni possono passare di moda dopo un po', un logo classico invece resiste nel tempo e può raggiungere un pubblico più ampio.

Vintage

E' nostalgico, romantico evoca i tempo passati. Un logo vintage dice ai tuoi clienti che ci tieni alla tua storia, che la tua attività ha una tradizione che si tramanda da anni

Moderno e minimalista

Un logo lineare, pulito che utilizza pochi dettagli. Con un simbolo così vuoi dire che tieni alla cose essenziali. 

Divertente e colorato

Scelto da aziende con un target di clientela giovane che crea un atmosfera positiva e amichevole. Se lo scegli significa che vuoi far trasparire un identità divertente

Disegnato a mano

Un logo tradizionalista che vuole mettere in luce la qualità artigianale e la sua unicità. Perfetto per negozi di prodotti fatti a mano.

Oltre allo stile sappi che puoi scegliere tra diverse tipologie di loghi, vediamo i principali 6:

1 - Woodmark o anche logotipo è quello più utilizzato. È un logo testuale dove il nome dell'azienda viene riformulato da semplice testo in forma grafica con l'utilizzo dei caratteri tipografici. In poche parole è il nome del brand scritto in maniera "figa"

2 - Il Lettermark è costituito dalle iniziali del nome di un'azienda. Lo puoi scegliere quando il nome del tuo marchio è lungo o difficile da ricordare, si adatta bene a uno stile minimalista.

3 - Il logo simbolo, in questo caso non contiene parole ma solo elementi visivi, immagini iconografiche facilmente riconoscibili. La mela dell'apple è un logo di questo tipo.

logo cocacola

Woodmark

logo ibm

Lettermark

logo twitter

Simbolo

4 - Con combinazione si intende un logo costituito da 2 parti ovvero una parola e un'immagine. L'immagine può essere un'icona, una mascotte, un disegno a mano.

5 - La versione più complicata è l'emblema. Include e unisce parole, immagini e forme, ed è alla stregua di uno stemma.

6 - I loghi con mascotte rappresentano un personaggio illustrato, quasi sempre divertente, che si fa portavoce del marchio.

logo Lacoste

Combinazione

logo Starbucks

Emblema

logo kfc

Mascotte

Hai individuato quale logo vorresti per identificare la tua azienda?

Passa alla scelta del colore e del font e delle forme.

Ne abbiamo già parlato nell'articolo sull'immagine coordinata, un colore ci trasmette emozioni e sensazioni. Prima di sceglierlo analizza il messaggio che vuoi trasmettere.

  • - Rosso. Evoca passione, emozione, eccitazione. Ma può anche comunicare pericolo e cautela.
  • - Arancione. Un colore allegro, vivace che trasmette sensazioni amichevoli.
  • - Giallo. Non è scelto da molti quindi sicuramente attirerà l'attenzione che desideri, è un colore che trasmette allegria, spensieratezza, ottimismo.
  • - Viola. Spesso associato al lusso o alla spiritualità, è un colore che ispira serietà e saggezza
  • - Blu. In assoluto il più utilizzato perché trasmette sicurezza, fiducia e calma.
  • - Rosa. Romanticismo, femminilità sono associati a questo colore. Perfetto se ti rivolgi ad una clientela femminile
  • - Verde. Ci da una sensazione di crescita e di pace. Viene utilizzato sia da marchi legati alla tecnologia sia a brand che sono molto attenti alla natura e alla sostenibilità
  • - Nero. È associato all'eleganza, al lusso alla raffinatezza. Viene scelto da brand di fascia alta come quelle del settore automobilistico.
  • - Bianco . È il colore della purezza, sceglilo Per un look pulito e minimalista funziona bene anche abbinato ad altri colori

Non è detto che devi scegliere un logo monocromatico, puoi realizzare anche un logo combinando diversi colori che rappresentano il tuo marchio. Per scegliere colori che funzionano bene assieme guarda la ruota dei colori e scopri quali sono i colori complementari

ruota colori complementari

Tips: Prima di decidere il colore disegna il tuo logo anche in bianco e nero e guarda se rende allo stesso modo. Questo passaggio è fondamentale perché non sempre i loghi vengono stampati a colori, ad esempio anche per il tuo blocchetto di post it personalizzati hai scelto la combinazione di 2 colori? Anche in questo caso la personalizzazione in bianco e nero deve comunque avere un bell'aspetto.

Come i colori anche i caratteri tipografici trasmettono emozioni, scaricati questa infografica sulla psicologia del font che potrà chiarirti le idee e aiutarti nella scelta.

infografica psicologia font

Infine anche le forme dei simboli e quelle di delimitazione hanno un ruolo importante nella comunicazione.

Secondo la psicologia delle forme i cerchi, gli ovali e le elissi trasmettono amicizia, unità ma anche protezione, completezza, eternità (non hanno né un inizio né una fine), segreto (mantengono ciò che è dentro). Al contrario i quadrati e i rettangoli con le sue forme nette rappresentano ordine, razionalità, stabilità. I triangoli invece si rifanno alla forza, al dinamismo, all' azione e alla mascolinità.

Anche le linee e le curve ci trasmettono delle sensazioni: le curve sono "forme felici" e rilassanti e si ricollegano anche alla sensualità, le linee verticali sono dominanti e audaci, ma trasmettono anche la crescita. Vale il contrario per quelle orizzontali che ci trasmettono quiete e calma.

Decisi i vari dettagli è il momento di passare alla parte pratica.

Come creare un logo efficace? Cosa fare?

Se non hai un grafico a cui affidarti sappi che ci sono piattaforme online dove far partire un contest per la realizzazione del tuo logo. Su questi siti dai alcune indicazioni per far comprendere le tue preferenze e il tuo stile, successivamente alcuni designer ti presenteranno le loro idee e sarai tu a scegliere il logo che preferisci. Te ne segnalo 2 da considerare:

Tips: Quando hai diverse varianti di logo tra cui scegliere fatti dare un feedback anche da amici, potenziali clienti e colleghi.

Hai una piccola impresa e stai pensando di crearti un logo senza l'aiuto di un grafico? Ci sono alcuni siti e programmi che potresti usare tra cui:

In un precedente articolo ti abbiamo presentato i 5 migliori programmi di grafica gratis che preferiamo.

Tips: Quando il tuo logo è pronto ed è quello che meglio rappresenta il tuo brand è il momento di pensare anche ad altre varianti. Ad esempio il logo per le pagine social devono avere determinate proporzioni, rientrare in un piccolo cerchio ma essere comunque riconoscibile. Oltre ad un logo vettoriale (quello che ti chiediamo anche per la personalizzazione grafica dei blocchetti post it) devi averne uno anche con sfondo trasparente che sicuramente ti servirà per molti progetti.

Ora è il momento di aggiungere il tuo logo a tutti i supporti grafici, costruire la tua immagine coordinata e usarlo per personalizzare i post it classici che servono sempre sulle scrivanie della tua azienda.